Ferrari Emilio 

professione: violinista

data nascita: 03/01/1910

luogo nascita: Sissa

data morte: 21/08/1982

luogo morte: Parma

Figlio di Italo, a 9 anni suonava il violino e intratteneva nei caffè concerto di Salsomaggiore. Era pratico anche di altri strumenti musicali. Autodidatta, si diplomò all'Accademia Filarmonica di Bologna che, in quegli anni, poteva rilasciare validi titoli di studio. Dette concerti, suonò in orchestre liriche e sinfoniche e in complessi di musica leggera, settore in cui negli anni Quaranta e Cinquanta fu uno dei violinisti più ricercati. Nel 1947 fu titolare di un suo quartetto, in cui suonava anche il sax, e poi ebbe anche una orchestra di 40 elementi nella quale era arrangiatore e chitarrista. Suonò anche per Gorni Kramer negli spettacoli Errepi di Remigio Paone, con Wanda Osiris, con il quartetto Cetra. Nel 1960 fondò un'orchestra di musica leggera con elementi tutti parmigiani e il debutto avvenne al Teatro Regio. Amico del maestro Renzo Martini collaborò con lui nelle opere e nei concerti al Piccolo Teatro Lirico. Fu anche all'estero e insegnò per due anni violino e quartetto in un conservatorio in Colombia. Ritornato in Italia, insegnò all'Istituto Magistrale di Parma, portando i suoi alunni in tournée.

 

testo tratto da

©2011 Gaspare Nello Vetro autore del Dizionario della musica e dei musicisti del Ducato di Parma e Piacenza